Novissimo Bestiario

Programma di arte partecipativa
Promozione e produzione a cura di H.Blumaverde

Per un Novissimo Bestiario è un programma di ricerca a cura di Fedra Boscaro che intende censire gli “esseri simbolici” del contemporaneo. Il programma si articola in tre capitoli (Cables#, Appunti, Bestiario) e varie forme rappresentative (Installazioni, performance, spettacolo, pubblicazioni, oggetti d’arte), a ciascuna delle tre fasi quali è dedicato un lasso di tempo pari a 5 anni.

La serie performativa degli Appunti è da intendersi come un’indagine preparatoria, focalizzata sul rapporto “essere immaginario – essere umano”. Gli Appunti Dispari sviluppano il tema attraverso all'uso di proiezioni video applicate al corpo umano e un approccio partecipato alla realizzazione dei contenuti. Si tratta di un work in progress che stratifica la collaborazione di artisti-ospiti, invitati a rimodellare le immagini-corpo secondo la propria ricerca poetica e iconografica.
Hanno collaborato per le Arti Visive Karin Andersen, Sonia Marcolin, Nicole Riefolo, per le parti musicali Valentino Corvino, Roberta Giallo, Andrea Martignoni.

Il progetto è stato ospitato nella sua complessità dalla galleria Adiacenze di Bologna dal 16 aprile all’8 maggio 2015. Presentazioni e performance si sono susseguite tra il 2012 e il 2016 a Bologna (Festival Robot, Setup, Le Serre - Festival La Cura), Roma (Teatri di Vetro), Milano (ZonaK), Caserta (Reggia). Sulla base del progetto sono stati realizzati alcuni workshop (Bologna - Selene Centro Studi Danza, Milano - Zona K). Sempre nel 2015 è stata attivata con l’Istituto IsArt di Bologna una collaborazione per la realizzazione di un ciclo di incontri conclusosi con una lezione magistrale e la presentazione di specifici elaborati da parte egli studenti, inclusi nella serie performativa.

Attualmente è in corso la terza e ultima fase (2016-2021) destinata alla finalizzazione del progetto tramite una serie di performance e la pubblicazione di un volume conclusivo.

È possibile seguire gli sviluppi del progetto attraverso il sito www.novissimobestiario.it e la rispettiva pagina Facebook